La cura migliore per il vostro neonato? Prendersi cura di se stesse.

Qual’è la cura migliore per il vostro neonato?

Prendersi cura di se stesse.

Come penserà qualcuno, prima viene il mio bimbo: un neonato ha bisogno di cure, dedizione, attenzioni perenni, non si può far altro, non c’è tempo.

Alle volte delle neo mamme mi raccontano: “non riesco a togliermi la camicia da notte, lavarmi i denti, fare una doccia poi è un lusso, puzzo di latte, di rigurgiti, di crema alla lanolina, quella che uso alla sera per i capezzoli doloranti ”.

Ed ancora: “Finirà tutto questo? Io non ce la faccio, questo bimbo mi toglie tutte le forze ma non posso dirlo apertamente, poiché mia mamma o addirittura il mio compagno, non mi comprendono,  trovano che sia esagerata, “come, prima lo desideravi tanto, mi dicono, ed ora che hai il tuo neonato sano piagnucoli?”

Quando intervengo in situazioni simili cerco di rassicurare la neo mamma che la stanchezza fa parte della grande impresa di essere mamma e bisogna prenderne atto,non la si può sottovalutare e questo influisce molto sull’ umore,e non c’è solo quello.

Quando una donna arriva alla maternità intorno ai quaranta anni, dopo aver avuto una vita piena di impegni, con giornate interamente dedicate al lavoro,fuori di casa dal mattino a tarda sera, poiché dopo l’ufficio c’è la palestra, poi il cinema con gli amici, le cene fuori e tutto il resto, improvvisamente restare chiuse in casa per giorni senza nemmeno il conforto di una sana chiacchierata con le amiche, prese ad inseguire la frenetica vita,non è semplice, i rimpianti ci sono e non bisogna negarlo in nome della sacra maternità.

Il punto è che, quando si diventa mamme, improvvisamente non si smette di essere donne, amiche, amanti, sarebbe uno scotto troppo alto da pagare, per se stesse ma soprattutto per il bambino, il quale avrebbe una responsabilità troppo alta.

Prendersi cura di se stesse soltanto cercando di affidare in mani esperte il nostro piccolo tesoro è fondamentale, per lui e per noi.

Non serve fare chissà cosa: dormire un po’ senza avere l’orecchio teso, fare un bagno caldo mettendosi una crema per il corpo dopo, uscire e fare una passeggiata ed acquistare un capo intimo, pensando di poterlo indossare per un’occasione speciale di lì a poco, tornare a fare una tinta ai capelli che non facevamo da tempo per non nuocere al nostro piccolo, fa bene a noi ed indirettamente al neonato.

Del resto, io ripeto sempre, puoi mentire a tua mamma, al tuo compagno ma non al tuo bimbo.

Lui percepisce le ansie, il nostro stress, il voler essere a migliaia di km di distanza anche se siamo inchiodate lì con lui, allora è meglio essere in un posto diverso per un paio d’ore a rigenerarci, in modo tale che si rigeneri anche la nostra disponibilità e le nostre attenzioni nei suoi confronti.