Un grande ed indispensabile Aiuto

La mia esperienza con “l’indispensabile” Virginia inizia appena tornata dall’ospedale dopo un parto cesareo.
Io 44 anni ed il mio compagno 53, con una vita passata a pensare a se stessi, al lavoro ed alla carriera.

Questo figlio da un lato “ un regalo inaspettato” e dall’altro “un cambiamento enorme” a cui non eravamo preparati, sopratutto io.

Ho contattato Virginia prima di partorire (dietro consiglio di una amica) e la decisione di chiedere il suo aiuto è stata la migliore che potessi prendere.

Virginia è stata una luce, un faro ed una guida in un momento di buio assoluto.

Con la sua calma, la sua serenità ed i suoi preziosi consigli abbiamo iniziato un nuovo cammino e siamo riusciti a dare una routine al nostro bambino ed alla nostra nuova vita in tre ma sopratutto grazie a lei abbiamo acquistato fiducia in noi stessi e tutto ciò che sembrava insormontabile è diventato naturale.

Grazie tante Virginia, resterai sempre nel nostro cuore!

Alessandra, Vincenzo ed il piccolo Andrea

 

Barbara, Nazzareno, Anita

Un raggio di luce a rischiarare il buio caos di mille inutili consigli.

Un aiuto concreto fatto di dolcezza, sapienza, professionalità e, soprattutto, semplicità…

Questa è stata ed è per noi Virginia.

Grazie alla sua guida stiamo riuscendo a gestire meglio le esigenze della nostra piccolina, innanzitutto, imparando a capirle!

Tutto è diventato più semplice, chiaro e meno faticoso, così da poter impiegare tutte le nostre energie nel goderci appieno questo meraviglioso dono che è la nostra Anita.

La piccola Isabella

Prima figlia. 40 anni io, 44 anni mio marito. In una grande città come Roma. Soli.
Dopo il parto cesareo si torna a casa. Le prime difficoltà, tra la scoperta di questo nuovo mondo e il decorso post-operatorio.
I giorni passano, mio marito rientra a lavoro. E, come era ben prevedibile, mi trovo a dover affrontare le giornate da sola.
Io e lei, il nostro piccolo delizioso fagottino! Una bellissima bimba di nome Isabella.
Una conoscenza fatta di piccoli gesti, di carezze, di sguardi. Una gran tenerezza!
Con il passare dei giorni, unitamente alle difficoltà, si manifesta tanta stanchezza… la piccola che dorme poco… e mai in culla!
Capisco dunque che è il caso di avere un supporto.
Così, cercando sul web, trovo lei: Virginia Poppins!
Il solo nome è già di per se confortante e mi ha fatto affiorare dolci ricordi… chi di noi non ha mai visto il celebre film Mary Poppins!?
Così l’ho chiamata. Ci siamo accordate ed abbiamo iniziato un percorso insieme.
Lei è dolce e rassicurante. Calma e serena. Pacata.Rincuorante!
Insomma, tutto quello di cui un neonato ha bisogno…e che spesso, noi mamme, non riusciamo purtroppo a trasmettere.
Grazie Virginia, ora Isabella dorme in culla!
Con te ho imparato e scoperto tante cose e tanti piccoli ed utili accorgimenti necessari per gestire ed accudire al meglio la nostra piccolina. Ora siamo tutti più sereni!
Due principianti e Isabella
Virgy Poppins… e la Primavera

Virgy Poppins… e la Primavera

Catia e Diletta

La mia esperienza inizia quando mi dicono che devo tornare a casa con una bimba nata prematura e un cesareo seguito da una brutta emorragia…senza forze e sfinita dalla mia difficile esperienza decido di farmi aiutare e compongo un numero di telefono preso da internet…risponde lei…voce soave, capace di rassicurarmi, anche solo per qualche minuto…capisco subito che può essere quello che ci vuole per noi e mi fido del mio istinto…aspetto il suo arrivo con infinita ansia…è lei, dolce e rassicurante, capace di prendersi infinita cura di noi, la mia piccola cresce bene grazie al suo aiuto e alle sue cure…ecco che diventa il nostro punto di forza…ora che e’ passato quasi un mese capisco che devo spiccare il volo e iniziare a farcela da sola…sono più forte fisicamente ma la mia mente non cancella le paure di quei giorni terribili…eppure anche in quella sala rianimazione ho conosciuto persone fantastiche…spero di farcela…il peggio e’ passato lo so ora rimane solo un ultimo piccolo sforzo…
Grazie Virgy sei stato il mio angelo di luce!

Valentina e la piccola Beatrice

Alla fine di giugno è arrivata Beatrice, il dono e la gioia più grande della nostra vita!

Dopo una decina di giorni dalla nascita però siamo passati dalla felicità alla disperazione…la nostra piccolina piangeva in continuazione e non dormiva mai ne’ di giorno ne’ di notte…dopo 2 mesi così eravamo allo stremo delle forze fisiche e soprattutto molto provati a livello emotivo.

Il pediatra continuava a dire…sono colichette, non preoccupatevi, passeranno…ma nulla sembrava darle sollievo e piangeva, piangeva senza dormire mai e noi continuavamo a chiederci…possono le colichette giustificare una simile inquietudine giorno e notte, cosa possiamo fare per aiutarla?

Poi un giorno mio marito ha deciso di chiamare Virginia che è entrata in punta di piedi nella nostra casa approcciandosi a noi e alla nostra piccolina con delicatezza, sensibilità, professionalità e passione.

Virginia ci ha dato fiducia e ci ha fatto capire che gli errori stavano nelle piccole cose e che tutto era risolvibile senza grandi stravolgimenti e soprattutto ci ha fatto comprendere che solo se noi avessimo ritrovato la serenità avremmo potuto trasmetterla a Beatrice.

E così, inaspettatamente, giorno dopo giorno le cose sono migliorate…i pugni chiusi e nervosi di Beatrice si sono ammorbiditi e la fronte corrucciata ha lasciato spazio a grandi sorrisi.

Siamo felici di aver capito che avevamo bisogno di aiuto e siamo stati fortunati ad incontrare VIRGINIA!!!

Grazie Virgi!!!

Pin It on Pinterest

WhatsApp Contattami Ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: